Papa a Palermo, Cammarata ringrazia chi ha lavorato per la visità

Encomio del sindaco a tutti coloro che "hanno reso possibile un'accoglienza indimenticabile a Benedetto XVI" e anche ai cittadini

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Un vivo ringraziamento ed un encomio per il lavoro svolto è stato rivolto dal sindaco di Palermo Diego Cammarata a quanti - vigili urbani, maestranze delle società partecipate come Amg, Amat, Amia, e dipendenti comunali - "hanno reso possibile, con il loro impegno, una accoglienza indimenticabile al Papa".   
"Palermo - continua Cammarata - ha presentato a Benedetto XVI, e a quanti hanno seguito la sua visita pastorale sia direttamente che attraverso le immagini televisive, il volto migliore, e io credo più autentico, di Palermo. Quello di una città bellissima e ricca di fascino, i cui abitanti credono in un futuro migliore e pongono il loro impegno come presupposto per il raggiungimento di questo obiettivo. Voglio ringraziare quanti hanno lavorato per giorni e settimane per consentire a Palermo di vivere una giornata che resterà certamente nel cuore e della mente di ciascuno di noi".   
"E voglio ringraziare - conclude - soprattutto i miei concittadini e i giovani che hanno offerto al Papa una immagine di speranza, di fiducia, di solidarietà e hanno dimostrato al mondo intero che la mafia è, in Sicilia, un fenomeno sempre più isolato ed esecrato. Ieri ho vissuto una giornata ricca di emozione e commozione e ho constatato nei miei concittadini, insieme alla fede e all'affetto per il Santo Padre, l'orgoglio di essere palermitani".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati