La Lazio vola in testa

I biancocelesti battono 1-0 il Brescia e sono primi da soli in attesa di Inter-Juve. Male la Roma che cade a Napoli ed è penultima

ROMA. La Lazio continua a vivere la sua favola: con il minimo sforzo, un 1-0 firmato da Mauri alla fine del primo tempo, rimane in testa alla classifica e aspetta con tranquillità il posticipo Inter-Juve per sapere se fino al 17 ottobre potrà restare da sola in vetta. Ma alle sue spalle si fa largo con autorità il Napoli che, nonostante le fatiche di giovedì in Europa League, manda in crisi la Roma: 2-0 maturato nella ripresa e terzo posto in classifica con il gol di Hamsik e l'autorete di Juan. Per Ranieri è un brutto colpo: dopo i successi con Inter e Cluj di nuovo la Roma torna in crisi ed è penultima in classifica a 8 punti dalla Lazio.     
Un gol di Toni allo scadere consente al Genoa di battere il Bari 2-1 quando proprio i pugliesi pensavano di avere guadagnato un punto. Il Bologna si fa imporre l'1-1 in casa dalla Sampdoria dopo avere recuperato con Britos lo svantaggio per autogol di Portanova. Il Chievo riesce a conquistare il primo punto in casa ma non riesce a sfondare il muro del Cagliari e rimane nelle parti nobili della graduatoria.    
La classifica risulta così molto allungata: salvo la Lazio, le altre piccole protagoniste delle prime giornate si sono ridimensionate, fra le grandi rimangono in grave ritardo Roma e Fiorentina: ora le società dovranno valutare i rimedi per assestare una situazione che si fa sempre più delicata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati