Il debutto del Lombardo quater: "No ai termovalorizzatori"

Approvato il bilancio della Regione. Armao: “Sarà rigoroso. Verranno soppressi tutti gli enti e le partecipate

PALERMO.Il presidente della Regione  siciliana, Raffaele Lombardo, ha tenuto a battesimo stamattina, a palazzo d'Orleans, la nuova giunta. Tutti presenti gli  assessori, tranne Sebastiano Missineo, fuori Palermo. E' stata una riunione che ha portato all'approvazione di "atti deliberativi importantissimi", come ha detto lo stesso  governatore, incontrando i giornalisti.  La giunta ha approvato  il bilancio della Regione, predisposto dall'assessore  all'Economia, Gaetano Armao.  "Sarà un bilancio rigoroso - ha detto l'assessore - con  forti iniziative correttive alla luce delle entrate in meno e  che prevede la soppressione di tutti gli enti e le partecipate regionali. E' prevista una clausola che dà tempo alla Regione  fino a sessanta giorni dall'approvazione della legge per  valutare la necessità di tenere in vita soltanto gli enti di  cui si dovesse rendere strategica la sopravvivenza".  
"Mi batterò - ha detto Lombardo - per ottenere i 430 milioni trattenuti dallo Stato sul Fondo della Sanità".     
Su proposta dell'assessore alle Autonomie locali, Caterina  Chinnici, è stato discusso il tema del decentramento di poteri  dalla Regione ai Comuni, con la istituzione del libero consorzio  cui devolvere poteri sovracomunali, con la riorganizzazione del  personale, la delegificazione e la semplificazione burocratica. E' definitivo l'addio al piano di realizzazione dei  termovalorizzatori. La giunta si è espressa per chiudere  definitivamente questa pagina, con l'annullamento della gara per  la costruzione degli impianti.Sono stati finanziati i percorsi formativi triennali. E' stato approvato il nuovo Piano energetico e ambientale che è  stato consegnato all'assessore dell'Energia, Giosué Marino, per  un esame prima di riportarlo in giunta. L'assessore dell'Energia  uscente, Pier Carmelo Russo, ha reso noto che, negli ultimi sei  mesi, il numero di autorizzazioni nel settore delle energie  alternative è aumentato del 120%, che si sono tenute 329  conferenze di servizio e sono state richieste 301 integrazioni  alle istruttorie. Il governo si riunirà due volte alla settimana, il lunedì  sera e il venerdì, con delle pre-giunte per esaminare gli atti  e verificarne la compatibilità finanziaria.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati