Sicilia, Politica

Cammarata: fra una settimana la nuova giunta

Il sindaco di Palermo prepara il rimpasto. Punterà su chi si oppone al governo Lombardo

PALERMO. Diego Cammarata ne è certo: «Entro la fine della prossima settimana consegnerò una nuova giunta alla città». E lo dice anche alla luce di quel che è successo a livello regionale. Ieri, come si legge in un articolo di Giancarlo Macaluso sul Giornale di Sicilia, il sindaco di Palermo ha chiarito: «È mia intenzione sintetizzare anche a livello locale l’opposizione che si sta creando e cementando contro il governatore Raffaele Lombardo e la indegna operazione che ha consegnato il governo della Sicilia a chi ha perso le elezioni. Lunedì comincio a sentire un po’ in giro quali sono le intenzioni finali. Io, sia chiaro, non cerco nessuno. Ma, dico senza problemi, che non ho pregiudiziali nei confronti di nessuna forza che intenda sposare questo progetto. A patto, però che non ci siano ambiguità e non si facciano doppi giochi".
Cammarata ha poi aggiunto: "Non chiedo nulla, ma solo un riconoscimento del valore dell’operato della mia amministrazione che ha operato fra difficoltà terribili e in un momento in cui tutte le amministrazioni d’Italia stanno diffusamente navigando fra mille problemi. Ho vissuto due anni masticando amaro sotto attacco da tutti. Io, però, non mi sono sottratto alle responsabilità e ci ho messo sempre la mia faccia».
Ma sui nomi degli assessori il sindaco mantiene il silenzio. Secondo indiscrezioni dovrebbe confermare i dieci attuali tranne Parlavecchio. Tra i nuovi potrebbero entrare in giunta Stefano Santoro e Pippo Enea. Il sindaco vorebbe anche recuperare Eugenio Randi (più facile se non ci sarà Miccichè).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati