Vino, l’Onav festeggia i suoi 15 anni a Palermo

Tre lustri di corsi e degustazioni, così è cambiata la cultura del bere bene. La manifestazione ospitata nei saloni di Castello Utveggio

PALERMO. L’Onav a Palermo compie quindici anni. E per celebrare i tre lustri nel capoluogo siciliano, l’organizzazione nazionale assaggiatori di vino organizza una manifestazione che si svolgerà oggi, giovedì 30 settembre a Castello Utveggio, sede del Cerisdi.
In programma un seminario sui vini Doc della provincia di Palermo, un convegno sulla cultura del vino negli ultimi quindici anni e infine degustazioni di prodotti locali. “Quando siamo arrivati nel 1995 – dice Gianni Giardina, vicepresidente nazionale dell’Onav – in pochi credevano nella nostra iniziativa, perché l’idea di degustare il vino era ancora legata a quella delle taverne. Poi però qualcosa è cambiato: con i corsi di degustazione abbiamo formato più di mille persone, circa sessanta uomini e donne ogni anno, che adesso sono in possesso della patente di assaggiatori di vino riconosciuta dalle Camere di Commercio”.
La manifestazione, dal titolo “Tre lustri per la cultura del vino in provincia di Palermo”, si svolgerà giovedì 30 settembre a Castello Utveggio di Palermo a partire dalle 17 (ingresso libero). Oltre al neo presidente nazionale dell’Onav Giorgio Calabrese, saranno presenti tutti i vertici delle organizzazioni che si occupano di vino: dall’assessorato regionale all’Agricoltura, ad Assovini, all’Istituto regionale della Vite e del Vino.
Si comincerà all’insegna dell’arte con l’esposizione dal titolo “I vini ed i prodotti di qualità della provincia di Palermo”. In mostra i quadri ispirati a Bacco “I Vinarelli” di Pietro Barbera.
Alle 17,30 il I Seminario sui vini Doc della provincia di Palermo (riservata ai soci Onav) con l’intervento dei rappresentanti delle zone di Alcamo, Contessa Entellina, Monreale e Contea Sclafani.
Alle 20 il convegno, aperto a tutti, dal titolo “15 anni per la cultura del vino in provincia di Palermo”. Per concludere la manifestazione la degustazione di grandi vini della provincia di Palermo in abbinamento a prodotti tipici locali.
Infine, un’iniziativa nell’iniziativa: a Castello Utveggio, infatti, ci sarà anche una vendita di beneficenza dal titolo “Il vino fa buon sangue”. “Saranno messe in vendita delle bottiglie formato magnum di Nero d’avola: il ricavato sarà devoluto in favore dell’Avds, Associazione volontari donatori di sangue. Le bottiglie di Nero d’avola avranno una particolare etichetta commemorativa dedicata ai “Tre lustri per la cultura del vino in provincia di Palermo”. Le bottiglie da stagionatura sono offerte dai Viticoltori associati di Canicattì e dalla cantina La Vite di Riesi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati