Sicilia, Politica

Romano: Casini mi ha offerto un ministero per appoggiare il Pd

L’ex segretario dell’Udc in Sicilia: la proposta in cambio di appoggiare la linea politica che prevede una deriva a sinistra e un accordo con D'Alema e Bersani

PALERMO. "Casini mi ha offerto di fare il ministro in un governo Pd-Udc in cambio di un sostegno dell'Udc Sicilia alla sua linea politica che prevede una deriva a sinistra e un accordo con D'Alema e Bersani". Lo dice il deputato Saverio Romano, ex segretario dell'Udc in Sicilia e leader dei siciliani che hanno scelto di formare nuovi gruppi parlamentari, i Popolari per l'Italia di domani, alla Camera e all'Assemblea siciliana.
"Credo che questa proposta di Casini - aggiunge Romano - possa tranquillamente configurarsi come un caso di scuola di tentata compravendita politica. Risultano pertanto gratuite oltre che infondate le sue accuse nei confronti di noi deputati di Pid che abbiamo scelto la libertà delle nostre idee e i valori politici del moderatismo, della tradizione popolare sturziana, del senso delle istituzioni, e i principi di un partito di centro di ispirazione cristiana".
Secondo Romano "Casini farebbe bene a scusarsi con i siciliani per essersi reso complice dell'ultimo dei ribaltoni, il Lombardo quater, anche quello frutto di un accordo Lombardo-D'Alema-Casini, e che ha portato il Pd, sonoramente sconfitto alle elezioni, al governo della Regione e chi le aveva vinte, Pdl e Udc alla opposizione: un esempio di volgare trasformismo che offende la volontà degli elettori siciliani".
"Anche in questo caso vi è stata una compravendita politica che stavolta ha avuto buon esito  - conclude Romano - e di cui si conosce anche il prezzo: per il sostegno al Lombardo quater Casini ha ottenuto in cambio un assessorato regionale".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati