Pedofilia, operaio assolto dopo 3 anni di carcere

In primo grado l’uomo, di Montelepre, nel Palermitano, era stato condannato a 9 anni. Dubbi di psicologa e neuropsichiatra sulla credibilità della piccola vittima

PALERMO. Assolto in appello e scarcerato, dopo tre anni trascorsi in cella, un operaio di Montelepre (Palermo): era accusato di violenza sessuale nei confronti della figlia di suoi amici.
L'uomo, P.M., di 42 anni, in primo grado era stato condannato a nove anni: la sentenza di assoluzione di questo pomeriggio è stata pronunciata dalla quarta sezione della Corte d'appello di  Palermo, presieduta da Renato Grillo.
Poco convinti dell'attendibilità della piccola vittima, che all'epoca dei fatti, risalenti al 2007, aveva 10 anni, i giudici hanno ordinato una nuova perizia collegiale, diretta a verificare la credibilità soggettiva della bambina.
La psicologa e il neuropsichiatra infantile che l'hanno esaminata, hanno però raggiunto conclusioni negative. Da qui l'assoluzione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati