Uil a Messina: "Abbassare costi della politica"

MESSINA. La Uil di Messina, con una nota, chiede di diminuire i costi della politica in un momento di crisi economica come quello attuale. "La Regione Sicilia, - spiega Costantino Amato, segretario generale della Uil di Messina - con i suoi 90 consiglieri, 13 componenti della giunta regionale e 13 commissioni consiliari, ci è costata, da gennaio ad oggi, solo per le spese di funzionamento di giunta e consiglio, 158 milioni e 350 mila euro. La Provincia di Messina ci è costata nell'ultimo anno 150 milioni 172 mila 980 euro, ai quali dobbiamo aggiungere i quasi 8 milioni delle spese di funzionamento, compreso il personale addetto, di Consiglio e Giunta. Se guardiamo al Comune di Messina, la situazione non è certo migliore. In base ai dati tratti dai bilanci consuntivi 2008 forniti dal ministero degli Interni, Palazzo Zanca, con i suoi 45 consiglieri, 16 membri di giunta, 13 commissioni, 6 circoscrizioni ed un direttore generale, ha speso nell'anno di riferimento 13 milioni 742 mila 251 euro per il funzionamento di giunta e consiglio".  "Una cifra - conclude il sindacato - alla quale vanno ad aggiungersi i 500 milioni e più di spese correnti, investimenti e rimborsi mutui. Forse è il caso di pensare ad un'azione collettiva che restituisca ai cittadini tutti questi soldi spesi per mantenere una classe politica che non ha rispettato gli impegni presi".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati