Sakineh condannata all’impiccagione

Nuova sentenza per l’iraniana accusata dell’omicidio del marito. Appello del figlio alle autorità italiane

Sicilia, Mondo

TEHERAN. Sakineh Mohammadi-Ashtiani, la  donna iraniana già condannata a morte tramite lapidazione per  adulterio con sentenza poi sospesa, è stata ora condannata  all'impiccagione per l'omicidio del marito. Lo ha detto il  procuratore generale iraniano, Gholamhossein Mohseni-Ejei,  citato oggi dal Tehran Times. 
"Chiediamo alle autorità italiane di intervenire per aiutarci". Lo ha detto all'Ansa Sajjad Ghadarzadeh, il figlio di Sakineh Mohammadi-Ashtiani, la donna già condannata alla lapidazione per adulterio e ora all'impiccagione per l'omicidio del marito.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati