Mafia, Mori: "Ciancimino modifica i documenti del padre"

E' l'accusa che il generale dei carabinieri processato a Palermo per favoreggiamento a Cosa nostra lancia al superteste della Procura che ha deposto contro di lui

PALERMO. Massimo Ciancimino è in grado di modificare ad arte i documenti che attribuisce al padre per sostenere le sue tesi. E' l'accusa che il generale dei carabinieri Mario Mori, processato a Palermo per favoreggiamento alla mafia, lancia al superteste della Procura che ha deposto contro di lui indicandolo come protagonista della trattativa tra Stato e mafia. Mori sta rendendo dichiarazioni spontanee davanti ai giudici e con l'ausilio di un power point sta cercando di dimostrare le manipolazioni che Ciancimino avrebbe apportato a numerosi documenti.

Il pm Nino Di Matteo, nel processo al generale dei carabinieri Mario Mori e al colonnello Mauro Obinu accusati di favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra, ha chiesto un nuovo esame di Massimo Ciancimino, figlio dell'ex sindaco, che dovrà spiegare perché la lettera del padre a Fazio sia stata da lui depositata solo dopo la sua deposizione al processo Mori resa a febbraio. Il pm ha prodotto anche un documento, scritto da Vito Ciancimino, in cui si faceva riferimento a una sua richiesta di incontro con Luciano Violante, all'epoca presidente dell'Antimafia. E' stata chiesta anche l'acquisizione di un fascicolo del Ros in cui non si fa cenno agli incontri e ai colloqui che Mori, pur per sua ammissione, ebbe con Vito Ciancimino nel 1992. Circostanza che secondo l'accusa prova la volonta" dell'imputato di tenere segreti i rapporti che il generale ebbe con l'ex sindaco.    Il pm ha inoltre chiesto la citazione, come testi, dei poliziotti della Scientifica che hanno svolto la consulenza sulla documentazione fornita da Massimo Ciancimino. La difesa dell'imputato  non si e" opposta all'acquisizione della lettera indirizzata a Fazio, mentre si è riservata di esprimersi sulla ammissione del fascicolo del Ros. Nessuna opposizione sulla citazione degli esperti della Scientifica. La difesa sul punto nominerà suoi consulenti.  Il tribunale sulle richieste documentali deciderà alla prossima udienza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati