Il Giro d'Italia torna in Sicilia

L'edizione 2011 della competizione ciclistica farà tappa sull'Etna che sarà la prima vetta da scalare. L’appuntamento è per domenica 15 giugno

PALERMO. Il Giro d’Italia 2011 passa dalla Sicilia. La prima vetta da scalare dovrebbe essere, infatti, quella dell’Etna. A darne l’ufficialità sarà Angelo Zomegnan, direttore di Rcs Eventi Sportivi, in occasione della presentazione della corsa rosa in programma il 23 ottobre a Milano.
E proprio quest’anno, quando si celebrano i 150 anni dell’Unità d’Italia, il giro non potrà fare a meno di abbracciare tutta la Penisola e, sulle orme dello sbarco dei Mille guidato da Giuseppe Garibaldi, partirà il 7 maggio con una cronometro a squadre di 22 chilometri dalla Reggia di Venaria Reale fino a Torino, la prima capitale dell’Italia unita. Conclusione il 29 maggio in Piazza Duomo a Milano con una cronometro individuale.
Il tracciato, però, non rispetterà fedelmente la spedizione dell’ “Eroe dei due mondi”, ma le tappe dovrebbero passare per molte delle località del Risorgimento che hanno contribuito all’Unità d’Italia. In un primo tempo si era candidata Marsala, ma le spese previste hanno fatto desistere il sindaco Lorenzo Carini: «Non possiamo permettercele». Si era parlato anche di due tappe, di Salemi, Cefalù, Capo d’Orlando e Milazzo come possibili altre sedi, invece il Giro in Sicilia farà una toccata e fuga.
La carovana giungerà nell’isola dalla Calabria e si fermerà soltanto un giorno. L’appuntamento è per domenica 15 giugno a Messina, per poi raggiungere il vulcano, probabilmente il primo arrivo in salita dell’edizione 2011.

Maggiori dettagli nell’articolo a firma di Filippo Mulè pubblicato nell’edizione cartacea del Giornale di Sicilia in edicola oggi, martedì 28 settembre 2010.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati