In 200 mila a San Vito per il Cous Cous Fest

Tunisia e Italia vincono la tredicesima edizione della rassegna. in gara gli chef di nove Paesi. Tra gli ospiti Miccoli, Carmen Consoli, Daniele Silvestri

SAN VITO LO CAPO. Si è chiusa con un bilancio di circa 200 mila visitatori la 13esima edizione del Cous Cous Fest, il festival internazionale dell'integrazione culturale che si è svolto a San Vito Lo Capo.  
La rassegna, organizzata dal Comune in collaborazione con l'agenzia di comunicazione Feedback, ha registrato un incremento di circa il 10% dei ticket di degustazione venduti, con un picco di 11 mila tagliandi staccati solo sabato.   
Sono state 35 le diverse ricette di cous cous disponibili al villaggio gastronomico, dove si sono consumati oltre 9 mila litri di vino siciliano, 4 tonnellate di semola di grano duro, 30 mila porzioni di dolci tra cassatelle, cannoli e sfince e 1.000 litri di olio extravergine d'oliva. Per la prima volta nella storia del festival, sono stati nove i paesi intervenuti alla rassegna con i loro chef: oltre a Tunisia e Italia, che si sono aggiudicate rispettivamente il premio della giuria tecnica e quello della giuria popolare, anche Algeria, Marocco, Senegal, Israele, Palestina, Costa d'Avorio, Francia.
"Siamo fieri di questo risultato - ha detto Matteo Rizzo, sindaco di San Vito Lo Capo - ottenuto nonostante il maltempo di venerdì che ha costretto a qualche cambio di programma e scoraggiato molti visitatori. Il successo della rassegna si conferma. Ci sono stati ospiti di livello, da rappresentanti delle istituzioni come il ministro della salute Ferruccio Fazio, a vip come Andy Luotto, attore, conduttore e chef, Fabrizio Miccoli, capitano del Palermo e Vladimir Luxuria e un palinsesto musicale di altissima qualità che ha visto esibirsi artisti come i Sud Sound System, Carmen Consoli e Daniele Silvestri". Per il sindaco la manifestazione si basa su "ingredienti" semplici ma unici: "integrazione, pace e amicizia che creano a San Vito Lo Capo un'atmosfera speciale". La cittadina è stata invasa da migliaia di turisti e visitatori che hanno preso d'assalto alberghi, bar e ristoranti che  hanno registrato in questa settimana il "tutto esaurito".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati