I tifosi: giocare ogni 3 giorni è un problema

L'analisi dei sostenitori rosanero che hanno inviato una mail a diretta@gds.it. "Prestazione sottotono, la stanchezza è stata determinante"

PALERMO. «Da tifoso del Palermo l'amarezza per una prestazione un po’ sotto le righe è d'obbligo, ma non dimentichiamo che questa squadra, a differenza del Lecce, gioca una volta ogni 3 giorni...». L’analisi arriva a fine partita da Michele De Simone al sito internet del Giornale di Sicilia (www.gds.it) nel corso di Tgs Studio Stadio ieri in diretta dal Conservatorio Vincenzo Bellini Palermo.
«Il Palermo – scrive Marco Dentici - è una bella squadra ha avuto tante occasioni e tanta sfortuna con i fuorigioco e gli arbitri ma non lo abbandoniamo mai». Nel corso della partita tanti gli auspici: «Pinilla ha fatto un gran gol nella ripresa ne dovrebbe fare altri due per innalzare il risultato», spera Lorenzo Giannusa. Purtroppo non è andata così. E ancora Sergio Inzerillo: «Con Bacinovic forse possiamo iniziare ad avere qualche barlume di speranza... Liverani era meglio che la partita la guardasse da casa». Sulla stessa lunghezza d’onda l’intervento di Fabrizio Lo Casto: «A questo punto significa che Rossi ci prova gusto a farci soffrire inserendo Liverani. Il regista non dà la giusta forza alla squadra e ai nostri attaccanti».
A diretta@gds.it anche parole piene di amarezza, come quelle di Giacinto: «Con questo Lecce dovevamo vincere 4-0. Di fronte ad una squadra così non sappiamo più giocare». Di giocatori stanchi parla Katia Cusimano: «Rossi deve correre ai ripari subito. Bisogna fare dei cambi. Ci vogliono giocatori freschi in campo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati