Aereo fuori pista, una passeggera: "Abbiamo sentito un forte boato"

Cinzia Orabona, 31 anni, racconta i drammatici momenti sull'Airbus 300: "Era come se ci fosse stata un'esplosione mentre stavamo atterrando"

Sicilia, Cronaca

PALERMO. "Abbiamo sentito un forte boato come se provenisse da un'esplosione. E' successo tutto in un attimo. Io ho adesso un forte dolore alla schiena". Lo dice Cinzia Orabona, 31 anni, palermitana, che stasera era a bordo dell'Airbus 300 della Wind Jet che è uscito fuori pista mentre stava atterrando all'aeroporto Falcone e Borsellino a Palermo. Sul velivolo, che proveniva da Roma, c'erano 143 passeggeri. Alcuni feriti sono stati trasportati in ospedale.    "L'aereo era partito in orario da Roma, - aggiunge - poi in volo abbiamo avvertito alcuni sobbalzi a causa di alcune turbolenze, ma niente di preoccupante".    "Dopo l'atterraggio - racconta - siamo usciti dai due portelloni, la parte posteriore del velivolo era danneggiata. Non mi sembra di avere visto passeggeri feriti gravemente ma solo con escoriazioni e contusioni. Ma qui c'é una grande confusione". La giovane lamenta inoltre: "Noi passeggeri siamo stati lasciati sotto la pioggia e siamo dovuti andare al terminale a piedi".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati