Mazara, giocano con alcol e accendino: ustionate due sorelline

Le bambine, di 11 e 9 anni, sono rimaste gravemente ferite mentre erano nella loro casa. Una delle due è attualmente in coma farmacologico

MAZARA DEL VALLO. Due sorelle di origine tunisina, di 11 e 9 anni, sono rimaste gravemente ustionate mentre a casa delle loro cugine giocavano con una bottiglia di alcool denaturato e un accendino. Secondo quanto accertato dai carabinieri, una delle due bambine spremeva la bottiglia di plastica versandone il liquido in un altro contenitore; nello stesso momento la sorella stava accendendo una candela profumata. A un certo punto il tappo della bottiglia è saltato facendo fuoriuscire tutto il liquido, che ha preso fuoco.  


E' stato un vicino di casa a sentire le urla e a prestare i primo soccorsi alle due sorelline, che si trovavano in casa insieme alle cugine.  La più grave è la bimba più grande; la piccola si è ustionata mentre l'abbracciava cercando di spegnere le fiamme.  I sanitari dell'ospedale Abele Ajello hanno riscontrato alla bambina di 11 anni ustioni di III grado in oltre il 90% del corpo, compreso il volto, e alla sorellina ustioni di I, II e III grado sul torace, sulle braccia e sul volto. La ragazzina di 11 anni è stata trasferita in elisoccorso al Civico di Palermo.Una delle due sorelline si trova attualmente in coma farmacologico al Civico di Palermo. I medici hanno ritenuto necessario questo trattamento, che dovrebbe durare per dieci giorni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati