Sit-in alla Fincantieri di Palermo: piattaforma bloccata

Un gruppo di operai in agitazione contro il possibile ridimensionamento della fabbrica. Nell'impianto costretto allo stop sono impegnati 500 dipendenti

Sicilia, Economia

PALERMO. Un gruppo di operai della Fincantieri di Palermo ha bloccato l'ingresso della piattaforma della Saipem in lavorazione, per protestare contro l'ipotesi di ridimensionamento della fabbrica previsto nella bozza di piano industriale. Nella piattaforma sono impegnati circa 500 operai, quasi tutti delle aziende dell'indotto.
Le Rsu di Fiom Fim e Uilm hanno  deciso di restare a oltranza a bordo della piattaforma per un'occupazione che durerà giorno e notte. "Lo Scarabeo necessita di tantissime lavorazioni. Da fonti  Saipem si è saputo che lo Scarabeo ha bisogno di variazioni tecniche che richiedono un anno di lavoro. E quindi intendono trasferire la commessa - dicono le segreterie provinciali di Fiom, Fim e Uilm -. A questo punto chiediamo che le istituzioni intervengano per un chiarimento. Ci rivolgiamo al prefetto, al governo regionale, al governo nazionale perché interloquiscano  con la Saipem sulla vicenda. Occorre un soggetto terzo tra la Saipem e Fincantieri".         

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati