Menfi, il sindaco azzera la giunta

Dopo la frattura tra Lombardo e i ribelli del Pdl, Botta non esclude di mandare all'opposizione gli uomini del partito che lo ha eletto. Potrebbe aprire al Pd

MENFI. Alla vigilia della presentazione del nuovo governo regionale in Sicilia, che nasce dopo la frattura tra il governatore Raffaele Lombardo e il gruppo dei "ribelli" del Pdl legati a Gianfranco Micciché, il sindaco di Menfi (Ag) Michele Botta (Pdl) ha azzerato la sua  giunta e non esclude di mandare all"opposizione gli uomini del partito che lo ha eletto, per aprire al Pd.       
"Troppa instabilità politica, occorre ripartire con una  nuova maggioranza", ha detto Botta, che adesso non esclude l'ingresso nella sua amministrazione di assessori tecnici, anche di area Pd, proprio come sta accadendo alla Regione siciliana. Quasi certamente il Pdl passerà all'opposizione. Botta è stato eletto nel 2008 a capo di una coalizione di centro destra.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati