Emergenza rifiuti scongiurata nell'Agrigentino

La società Catanzaro, titolare della discarica di Siculiana, ha concesso l'ennesima proroga all'Ato Agrigento 3 che è in debito di tre milioni di euro

AGRIGENTO. E' stata evitata all'ultimo minuto l'emergenza rifiuti per Licata, Canicattì, Ravanusa, Naro, Campobello di Licata e Camastra. La società Catanzaro che ha un credito di tre milioni di euro con l'Ato Agrigento 3 aveva deciso di chiudere la discarica di Siculiana, vietando il conferimento dell'immondizia ai camion provenienti dai sei Comuni, ma ieri dopo un vertice con la Dedalo ambiente, è stata decisa l'ennesima proroga.
E' stato così accolto l'appello lanciato dai sindaci dei centri dell'Agrigentino che per un soffio hanno scampato il pericolo.
Maggiori dettagli sull'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia in edicola oggi (20 settembre 2010).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati