Allegri: ci vuole più sacrificio

Il tecnico del Milan commenta il pareggio contro il Catania: "Commettiamo sempre gli stessi errori, per vincere bisogna fare di più"

MILANO. I quattro punti conquistati dal Milan nelle prime tre giornate di campionato non sono un bottino esaltante. Dopo il pareggio casalingo con il Catania Massimiliano Allegri si dice "sereno" e difende i suoi, ma avverte: "Per vincere bisogna fare qualcosa di più, sotto l'aspetto tecnico ma anche del sacrificio". "E' vero che il Milan è costruito per vincere ma - concede il tecnico - giocando ogni tre giorni è difficile esprimersi sempre con la massima intensità. Purtroppo però in questo periodo commettiamo sempre gli stessi errori".     
Una costante di inizio stagione sono gli svarioni in copertura con cui i rossoneri si espongono pericolosamente al contropiede avversario. "Come al Cesena ne abbiamo concessi al Catania - ammette Allegri - e per fortuna questa volta Ricchiuti ha sbagliato il raddoppio". In assenza di Pato e Robinho (in dubbio anche mercoledì con la Lazio per una botta alla coscia), l'allenatore rossonero deve anche trovare il modo per far funzionare meglio la manovra offensviva. "Bisogna velocizzare l'azione e verticalizzare più su Ibrahimovic", spiega Allegri, che raccomanda però all'ambiente "di non abbattersi".     
Piuttosto deluso è anche Ronaldinho. "Ci siamo fatti sfuggire una buona occasione, non si possono perdere questi punti in casa", si rammarica il brasiliano, convinto che "serva lavorare molto per trovare continuità, perché non si può vincere una partita, poi perdere, poi pareggiare".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati