Danza, Palermo un palco a cielo aperto

Per tre giorni, dal 29 settembre, spettacoli per le vie della città e nei centri commerciali. In arrivo 85 ballerini con nove coreografi

PALERMO. Palermo come Parigi, Bruxelles, Tunisi e Amsterdam. Per la prima volta ospiterà una delle forme d'arte contemporanea più innovativa: la danza urbana. Per tre giorni, dal 29 settembre un nutrito gruppo di coreografi, ballerini e musicisti con le loro performances (vere e proprie incursioni) invaderanno vie, piazze e centri commerciali della città. Il prologo il 28 settembre nel teatro Montevergini con l'incontro aperto al pubblico su questa disciplina nel contesto del Mediterraneo: tra i relatori Ayrin Ersoz, Roberto Collovà e Massimo Carosi. L' obiettivo è un racconto a passo di danza per esplorare e divulgare attraverso una nuova formula l' anima più nascosta di Palermo.          
L' evento prende vita e forma grazie a "Movimenti Urbani", un progetto interregionale di formazione e spettacolo di danza urbana, guidato dalla Sicilia - con la partecipazione di Sardegna, Umbria, Toscana, Emilia Romagna e Trentino - e promosso dal Ministero della Gioventù, nell'ambito delle "Azioni in favore dei giovani".          
"Movimenti Urbani" è un disegno creativo teso alla ricerca di un'espressività unica, la sfida che intende lanciare è quella di riuscire a portare la danza fuori dagli spazi canonici. "Lo spazio - spiega Alessandra Luberti, direttrice generale e artistica del Progetto 'Movimenti Urbani' - influenza l' avvenimento e nello stesso tempo è l' avvenimento che influenza lo spazio. L'idea è quella di ridisegnare, attraverso la danza, la percezione dei luoghi, di svelare aspetti nuovi, come la contaminazione tra il tessuto urbano e il pubblico. Le performances degli artisti coinvolgeranno lo spettatore fino a renderlo protagonista, spingendolo a vedere sotto un'altra luce persino quei luoghi consueti frutto di abitudini quotidiane".          
A Palermo saranno nove i coreografi (Roberto Castello, Giovanna Velardi, Paola Lattanzi, Daniela Donato, Antonella Bertoni, Michele Abbondanza, Alessandra Luberti e Ornella d'Agostino), provenienti da varie parti d' Italia, che racconteranno, con il concorso di 85 ballerini, le potenzialità dei luoghi, dal nucleo urbano antico agli spazi moderni e di nuova aggregazione sociale come il centro commerciale "Forum Palermo" di Brancaccio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati