Comune di Gela, nove milioni pignorati dalla Banca d'Italia

Un provvedimento esecutivo mette in ginocchio le casse dell'amministrazione. A rischio nei prossimi anni gli stipendi dei dipendenti

GELA. La Banca d'Italia comunica al Comune di Gela l'esistenza di un provvedimento esecutivo che blocca nove milioni di euro. Una specie di pignoramento che l'amministrazione dovrà subire per effetto di decreti inguntivi.
E, considerando anche il mancato rispetto del patto di stabilità nell'anno 2007 e la riduzione dei trasferimenti agli enti locali si stima che la disponibilità delle casse comunali passerà dai 66 milioni nel 2011 a 55 milioni nel 2012. In concreto l'amministrazione sarà costretta a tirare la cinghia e c'è chi parla di possibili rischi per gli stipendi dei dipendenti comunali.
Maggiori dettagli sull'edizione di Caltanissetta del Giornale di Sicilia in edicola oggi (17 settembre 2010).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati