Calcio, Beretta: "Rinviare lo sciopero per proseguire le trattavive"

Il presidente della Lega di Serie A: "Servono tempi più dilatati per discutere con l'Assocalciatori". Oggi un nuovo incontro tra le parti

ROMA. "I tempi molto stretti della trattativa sul rinnovo dell'accordo collettivo dei calciatori sono determinati dall'avvicinarsi dello sciopero proclamato dall'Assocalciatori per il 25 e 26 settembre. Credo che sarebbe sensato anche solo posticipare questo sciopero per avere tempi più dilatati". Così il presidente della Lega di Serie A, Maurizio Beretta, all'ingresso in Federcalcio, dove oggi tornano ad incontrarsi le parti per raggiungere un accordo sul contratto collettivo scaduto lo scorso giugno.    
Beretta - accompagnato in Figc dal presidente della Lazio, Claudio Lotito, e dall'avvocato della Juventus, Michele Briamonte, - ha poi sottolineato che la Lega "vuole un nuovo contratto più moderno, che consenta la sostenibilità economica del calcio italiano e che sia nell'interesse di tutto il settore".     
"Percentuali di trovare oggi stesso l'accordo o di scongiurare lo sciopero? Questo esercizio è meglio non farlo perché spesso fa collezionare brutte figure" ha concluso il numero uno di via Rosellini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati