Palermo, in classe col casco: "Così siamo sicuri"

Protesta simbolica degli studenti dell'istituto tecnico industriale Vittorio Emanuele III per sottolineare i tagli sulla scuola della riforma Gelmini

PALERMO. Lezioni al via in tutta la Sicilia, ma è già protesta. A Palermo gli studenti dell'istituto tecnico industriale Vittorio Emanuele III di Palermo sono entrati a scuola indossando un casco giallo sulla testa, per sottolineare lo stato di precarietà di molti edifici scolastici e denunciare le ripercussioni, che i tagli introdotti dalla legge 133 avranno sulla qualità dell'istruzione.    
"Abbiamo organizzato anche un volantinaggio - dice Danilo Lo Iacono, della rete studenti medi - per informare gli studenti sugli effetti della riforma Gelmini e invitarli a partecipare in massa alla mobilitazione regionale di sabato organizzata a Palermo dalla Cgil".    
"L'iniziativa - continua -  è stata anche l'occasione per annunciare che il peimo ottobre ci sarà la mobilitazione nazionale degli studenti in difesa della scuola pubblica".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati