Scuola al via, disagi a Palermo

Resteranno chiusi una decina di istituti, che hanno problemi strutturali. Situazione pesante alla Collodi e a Tommaso Natale. In arrivo fondi per l’Itc Pareto

PALERMO. Alla vigilia della riapertura dell’anno scolastico la situazione degli istituti palermitani sembra ancora incerta. Una decina di scuole, in tutta la città, rischia di non aprire i battenti entro i termini previsti, lasciando a casa centinaia di alunni.
La situazione è pesante per il plesso Collodi di via Briuccia, che fa parte della direzione didattica De Gasperi stessa storia all’elementare di Tommaso Natale che il preside avrebbe dichiarato inagibile, tanto che alcune ieri mattina, per protestare hanno bloccato i binari della ferrovia.
Intanto sono in arrivo quasi seicento mila euro per la manutenzione straordinaria dell'Itc Pareto. Completati i lavori per il risanamento e il recupero funzionale di parti della scuola rovinate dalle infiltrazioni d'acqua. Ieri mattina il presidente della Provincia, Giovanni Avanti, insieme all'assessore al Patrimonio Salvatore Cerra, ha fatto visita alla scuola e incontrato il nuovo dirigente scolastico, Salvatore Ferraro.
Guai anche per il plesso Tenente Onorato e la media di cortile Guzzardi, della direzione di Sferracavallo; all'Antonio Ugo dove servono sedie e banchi; all'elementare Leonardo Da Vinci l'impianto di riscaldamento non funziona mentre alla Rapisardi e alla Pitrè i problemi sono legati alle infaltrazioni d'acqua.
I dettagli nelle pagine del Giornale di Sicilia in edicola questa mattina.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati