Sakineh, gigantografia sulla facciata del Castello Utveggio a Palermo

PALERMO. "Cerisdi adotta Sakineh". E' questo lo slogan sulla gigantografia che domina la torre  principale di Castello Utveggio.
"Il silenzio - afferma Elio Cardinale, presidente del  Cerisdi - è il principale nemico di Sakineh. L'Occidente spesso chiude gli occhi ed è pieno di timidezza e voglia di fingere e  di non vedere".
"La sospensione della lapidazione è solo un primo segnale  di speranza: - aggiunge - sono 15 (12 donne e 3 uomini) le  persone che attendono eguale esecuzione. Il caso di Sakineh, pur gravissimo, assume valore generale di libertà, etica e dignità della donna".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati