La "Festa dei colori" di Bora

A Palermo trenta quadri per un viaggio fra la natura ed il sogno, in mostra a Villa Niscemi fino al 23 settembre

PALERMO. Dall’olio su tela, alla tecnica mista anche su vetro. Trenta quadri per dar vita alla “Festa dei colori” di Piera Bordonaro, in arte Bora. Si tratta di una galleria personale che verrà inaugurata a Villa Niscemi (p.zza dei Quartieri, 2 - Palermo) venerdì pomeriggio dalle ore 17,30.
E poiché l’arte è un gene che si tramanda facilmente, ad allietare la mostra ci sarà la chitarra classica di Antonino Argento, figlio ventiseienne di Bora insieme a quella del collega Gianmaria Amato. Verranno eseguite classiche sonorità di Machado, Granados, Villa-lobos, Valerio Romeo etc.
La mostra sarà visitabile tutti i giorni dal 17 al 23 settembre. Nei giorni feriali si osserverà l’apertura dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 16,30 alle 19,30 mentre domenica dalle 9,30 alle 12,30.

Piera Bordonaro, in arte Bora, nasce a Palermo. Fin da giovanissima esprime nella pittura la sua ricerca creativa osservando la natura anche con uno sguardo onirico. Le sue composizioni virano da subito verso paesaggi bucolici che si espandono con la luminosità dei loro svariati colori. I fiori sono una sua predilezione e trovano spazio in contesti diversi che vanno da ambienti a noi familiari a situazioni fantasiose dove ogni sfumatura può divenire un percorso tra il sogno e la realtà lasciando però allo spettatore la libertà di interpretare questo viaggio proiettandosi nell’immagine più con il proprio stato d’animo che con quello dell’artista. Per concludere uno sguardo all’ultima produzione dove Bora ha iniziato ad incollare (letteralmente) “pezzetti di realtà” (pietre, coralli, ecc.) nelle sue opere, quasi a volere compenetrare la natura vera che si può toccare e quella dipinta che si vede ma non si tocca, per proporci una nuova dimensione, quasi un mondo nuovo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati