Vela, a Favignana al via il Trofeo Florio

Circa 40 imbarcazioni si affronteranno in una tre giorni di prove costiere tra le isole Egadi e prove sulle boe nello specchio d’acqua antistante a Trapani

PALERMO. Nelle acque di Favignana riparte mercoledì 15 settembre il Trofeo Challenge Ignazio Florio, giunto alla V edizione. Circa 40 imbarcazioni si affronteranno in una tre giorni di prove costiere tra le isole Egadi e prove sulle boe nello specchio d’acqua tra Favignana e Trapani.
Una giornata viene dedicata alle prove sulle boe, due giornate ai percorsi costieri tra le isole che verranno decisi al momento dalla giuria internazionale. Non mancherà all’appuntamento l’atleta di punta dello Yacht Club Favignana, Matteo Miceli, che sarà a bordo del Comet 50 Verve-Dahlia Tv e che ha appena messo in acqua Biondina Nera, il catamarano di 20’ con il quale tenterà di riconquistare il record di traversata atlantica da Dakar a Guadalupa. Non mancheranno tanti protagonisti dello scorso anno, ad iniziare dal defender del Trofeo Challenge, Vincenzo Addessi, armatore e skipper di “Fra Diavolo”, da Caraddau III, da Aurora, da Aida e tante new entry. “Sarà un’edizione fantastica – sottolinea il presidente dello Yacht Club Favignana, Chiara Zarlocco – con tante barche al via, probabilmente 44. Sono ovviamente felice della grande partecipazione, che è la migliore testimonianza del successo di questa iniziativa. Cinque anni fa abbiamo iniziato con 13 barche, ora ci vorrebbe una marina da 100 posti per contenere tutti coloro che vorrebbero partecipare e di questo ne siamo sinceramente orgogliosi”.
L'evento velico Trofeo Challenge Ignazio Florio s’inserisce all’interno dell’APQ (Accordo di Programma Quadro), progetto di alto profilo che pone il territorio della provincia di Trapani al centro dell’impegno per vivacizzare l’attenzione sulla vela e sul comparto socio-ambientale. Un grande risultato raggiunto di concerto con interlocutori istituzionali quali il Ministero dello Sviluppo Economico, la Regione Siciliana, la Provincia di Trapani.
L'aspetto sportivo si intreccia anche con una serie di eventi che rendono la manifestazione ancora più divertente. I giorni di regata infatti, si alternano a serate di cucina, di cultura, di musica e di intrattenimento. S'inizia con l'enogastronomia: il premio “Giornalisti in Guazzetto”. I giornalisti presenti si sfideranno ai fornelli, all'insegna del gusto e dell’originalità. Il secondo premio, premio, “100X100 Olimpia Fontanelli”, è dedicato all'arte e vedrà la partecipazione di un artista siciliano che consegnerà una delle sue opere realizzate appositamente per l'occasione. C'è poi il premio giornalistico “E' na figata”, dedicato a Paolo Venanzangeli” indimenticato fondatore e amico fraterno del Presidente Ycf Chiara Zarlocco. La cultura avrà il suo palcoscenico privilegiato e si occuperà quest’anno di economia, con il giornalista e scrittore Roberto Ippolito che condurrà, nell’angolo della cultura, “Pagine al vento”, una serie di incontri incentrati sull’attualità economica con Donato Speroni (I numeri della felicità. Dal Pil alla misura del benessere), Edoardo Narduzzi (Ciascuno per se. Vivere senza welfare”, Serena Bortone e Mariano Cimino (Io non lavoro. Storie di italiani improduttivi e felici). Tanti gli eventi di contorno: l'esibizione dei kite surfers di Marsala “Le vie del vento”; gli uomini dell'Aeronautica Militare per la dimostrazione di un salvataggio in mare, il gruppo musicale “The Family Band” e il grande spettacolo di musica del “Distretto 51” durante la serata di gala.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati