Papa a Palermo, oltre 2 milioni per l'organizzazione

Regione, Provincia e Comune sperano che il Consiglio dei ministri inserisca la manifestazione tra i Grandi eventi per ottenere le risorse

PALERMO. Se la visita del Papa del 3 ottobre prossimo non fosse inserita tra i Grandi eventi, reperire i circa due milioni e mezzo di euro per l'organizzazione non sarebbe facile. Gli enti locali, in sostanza, dovrebbero fare i conti con le casse non certo piene, dunque, Regione, Provincia e Comune sperano che arrivi il via libera del Consiglio dei ministri per ottenere i fondi.
E il tema ieri è stato al centro del vertice che si è tenuto a villa Whitaker, coordinato dal prefetto Giuseppe Caruso, alla presenza di tutte le istituzioni coinvolte nell'evento. Caruso ha detto chiaramente che se da Roma non arrivasse il via libera ai fondi, ogni istituzione dovrà farsi carico delle spese.
Nella sede della Protezione civile, intanto, come si legge sul Giornale di Sicilia oggi in edicola (10 settembre 2010) si lavora per pianificare la mobilità del 3 ottobre. La città sarà blindata per tutta la giornata di domenica e le strade che Benedetto XVI attraverserà saranno chiuse almeno un giorno prima.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati