Palermo ricorda il maresciallo Ievolella

PALERMO. Una corona d'alloro è stata deposta sulla lapide, in via Principe di Camporeale a Palermo, in ricordo del maresciallo dei carabinieri, Vito Ievolella, assassinato 29 anni fa dalla mafia. Al militare dell'Arma è stata dedicata una messa nella chiesa di Santa Maria Maddalena, al comando legione carabinieri Sicilia. Ievolella fu assassinato il 10 settembre del 1981 con una raffica di fuoco da quattro killer armati di pistola e fucili caricati a pallettoni, mentre era a bordo della sua auto, in compagnia della moglie Iolanda rimasta ferita, e aspettava che la figlia finisse la lezione di scuola guida. Per il delitto sono stati condannati il boss della Kalsa Masino Spadaro, ritenuto il mandante dell'omicidio, il capoclan di Ciaculli Giuseppe Lucchese e il mafioso di Corso dei Mille Pietro Senapa, per il quale la Cassazione lo scorso giugno ha reso definitivo l'ergastolo. Ievolella fu condannato a morte da Cosa nostra per le sue indagini su mafia e droga.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati