Giovedì, 17 Agosto 2017

Imprenditore assassinato, disposti sequestro beni indagato

Il tribunale di Sciacca ha disposto la misura nei confronti di Onofrio Centinaro, reo confesso del delitto di Antonino Mendola, ucciso lo scorso 8 febbraio
Sicilia, Cronaca

AGRIGENTO. I giudici del tribunale di Sciacca hanno disposto il sequestro conservativo dei beni, fino a quattro milioni di euro, di Onofrio Centinaro, il piccolo imprenditore edile di 45 anni, reo confesso del delitto di Antonino Mendola, 37 anni, ucciso con sette coltellate lo scorso 8 febbraio. La somma è quella richiesta dalla parte civile: la moglie, i figli, la madre e i fratelli della vittima. Centinaro è stato ammesso al rito abbreviato. Il gup Michele Guarnotta ha fissato la prima udienza per il 21 ottobre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook