Motorizzazione di Palermo, nuove aule dedicate a Giovanni Messina

Nei locali di via Fonderia Oretea, intitolati al vice questore morto in un incidente stradale, sono stati installati pc e monitor touch screen

PALERMO. Anche alla motorizzazione civile di Palermo da oggi i personal computer e i monitor touch-screen installati nelle tre aule informatizzate di via Fonderia Oretea, manderanno in pensione i moduli di carta con le domande a risposta multipla per il conseguimento della patente di guida.
Con Palermo, le sedi d'esame di tutte le motorizzazioni dell'Isola sono state informatizzate da Sicilia e servizi. Le aule della motorizzazione di Palermo, su iniziativa del presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo, stamattina sono state intitolate a Giovanni Messina, il comandante della Polstrada di Palermo scomparso nei giorni scorsi per un incidente d'auto.
Lombardo e l'assessore alle Infrastrutture, Luigi Gentile hanno scoperto, insieme al questore Alessandro Marangoni, una targa intestata a Messina. Erano presenti alla cerimonia, oltre al prefetto Giuseppe Caruso e alle autorità civili e militari, anche la moglie del vicequestore scomparso, Antonella Croce, i fratelli Antonio e Angela Maria e le due figlie, Laura e Monica, con i quali Lombardo si è intrattenuto.    "L'intitolazione delle aule a Giovanni Messina - ha detto il presidente - è giusta e appropriata. Era un uomo integro, bravo come lo sono gli uomini e le donne delle forze dell'ordine in Sicilia. Ricordarlo è un fatto positivo".    
Per l'assessore Gentile, "attraverso l'informatizzazione la Regione sta dando un contributo che consentirà di svolgere gli esami con grande trasparenza". Gentile ha anche annunciato l'aggiudicazione, in tempi brevi, del bando per la comunicazione in materia di sciurezza stradale. Le tre aule informatizzate sono in grado di ospitare sino a 46 candidati per ognuno dei 3 turni quotidiani: ogni giorno, quindi, sarà possibile esaminare 138 candidati per un totale di oltre 32.000 esami L'anno. Le sessioni potranno svolgersi, per i candidati non italiani, anche in sette lingue straniere (tedesco, inglese, francese, spagnolo, russo, arabo e cinese) e anche con l'ausilio di un supporto audio, nel caso di candidati che non possiedano il titolo di scuola media inferiore.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati