Finti dentisti: undici denunce nel Palermitano

A scoprirli i carabinieri del Nas che sono entrati negli studi come se fossero dei pazienti. Uno dei falsi medici ha la licenza media inferiore

PALERMO. Si sono finti pazienti, sono entrati nella sala d'attesa di sette studi dentistici e hanno atteso di essere visitati. Arrivato il loro turno, hanno mostrato al falso dentista il tesserino dei carabinieri. Undici le persone denunciate all'autorità giudiziaria dal Nas dell'Arma. Devono rispondere, a vario titolo, di esercizio e concorso in esercizio abusivo della professione e mancanza di autorizzazione sanitaria.    
Sei dei sedicenti dentisti in realtà sono solo odontotecnici; uno, invece, ha la licenza media inferiore. Da tempo esercitavano, anche grazie a professionisti compiacenti, denunciati per concorso nei reati, a Palermo e provincia (Casteldaccia, Ficarazzi e Partinico), senza aver nessun tipo di abilitazione.    
Alle pareti degli studi titoli mai conseguiti e attestati di corsi per diplomi di specializzazione mai frequentati. Gli ambulatori erano dotati di costosissimi macchinari odontoiatrici di ultima generazione e impianti di video sorveglianza.    
Studi e macchinari - per un valore complessivo di 5milioni e 800mila euro - sono stati sequestrati.   
I carabinieri indagano ora per chiarire se i falsi dentisti fossero anche evasori totali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati