Sicilia, Cronaca

Agguato nel Salernitano, ucciso il sindaco di Pollica

Angelo Vassallo è stato freddato con sei-sette colpi di pistola. Il procuratore: "Aveva detto no alla Camorra"

POLLICA. E' stato ucciso in un agguato avvenuto in nottata nella frazione Acciaroli, rinomata localita' turistica del Cilento, il sindaco del Comune di Pollica, Angelo Vassallo. Il cadavere dell'uomo e' stato trovato nella sua auto. Sarebbe stato colpito da sei-sette proiettili.


Il sindaco di Pollica era stato denunciato. Le denunce nei suoi confronti - secondo quanto si apprende - per estorsione, concussione e reati contro l'amministrazione della giustizia, sono ora al vaglio degli investigatori e degli inquirenti per verificare se vi possa essere un collegamento tra queste e l'agguato della scorsa notte.


E' stato il fratello di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica ucciso la scorsa notte a colpi di pistola in un agguato, a scoprire il delitto. L'uomo era stato avvertito a tarda ora dalla cognata, la moglie del sindaco, del mancato ritorno a casa del marito ed aveva cominciato a cercarlo ad Acciaroli, una delle due frazioni del comune di Pollica. Poco dopo le due di notte ha avvistato l'auto del fratello, un'Audi, sul ciglio di una strada, in localita' Cerza Longa, dalla quale si raggiunge la sua abitazione, che dista circa cento metri dal luogo in cui e' stato trovato il cadavere. La strada e' stata costruita poco piu' di un anno fa e conduce al depuratore di Acciaroli. I bossoli ritrovati sul selciato sono stati sparati da una pistola calibro 9. 


''E' un fatto di sangue gravissimo ma e' prematuro azzardare ipotesi. Non appena avremo notizie tranquillizzeremo l'opinione pubblica''. Cosi' il procuratore di Vallo della Lucania, Gianfranco Grippo, ha risposto ai cronisti che gli chiedevano quali piste si seguissero nelle indagini sull'omicidio del sindaco di Pollica. ''La camorra nel Cilento si muove, non resta ferma. Verificheremo se Acciaroli puo' attirare interessi piu' che altre zone'', ha precisato Grippo. Intanto, gli investigatori hanno provveduto a porre sotto sequestro l'ufficio del sindaco nel Palazzo di Citta' e nelle prossime ore inizieranno ad essere verificati carteggi e computer.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati