Insulti a Schifani, lo difendono Napolitano e il Pd

Fischi e urla al presidente del Senato durante la festa nazionale del Partito democratico, a Torino. A contestarlo “grillini” e “popolo viola”

TORINO. Fischi e urla contro il presidente del Senato, alla festa nazionale del Pd, a Torino. Protagonisti “grillini” e “popolo viola”, una quarantina di persone in tutto, che ha cercato di bloccare il dibattito dal titolo 'Le istituzioni alla prova' tra Renato Schifani e Piero Fassino. "Questo è solo l'inizio", ha commentato Beppe Grillo; il nostro è "democratico dissenso", precisano dal movimento 5 stelle. Ma durissima è la condanna del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che ha definito il blitz una "gazzarra intimidatoria"; il segretario del Pd Pier Luigi Bersani ha telefonato a Schifani, esprimendogli "profondo rammarico e solidarietà per l'indecente gazzarra".
E solidarietà al presidente del senato è venuta dal presidente della Camera Gianfranco Fini e da tutte le forze politiche con una appendice polemica che ha visto Pdl e Lega da una parte e democratici e l'Idv dall'altra con uno scambio reciproco di accuse.    
Il confronto tra Schifani e Fassino, finora unico esponente del centrodestra ospite della festa Pd, a parte il ministro Galan (a Torino martedì scorso), si è comunque svolto, sia pure in un clima di costante tensione. Ma la contestazione ha turbato il mondo politico, oltre che gli organizzatori della festa torinese.

E’ possibile leggere il resto dell’articolo nell’edizione cartacea del Giornale di Sicilia in edicola oggi, domenica 5 settembre 2010.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati