Regione, stretta di Lombardo sulla grande distribuzione

La giunta ha emanato un atto di indirizzo per bloccare la proliferazione dei mega spazi commerciali. Il governatore: "Distruggono la piccola e media impresa"

PALERMO. La giunta regionale siciliana ha emanato un atto di indirizzo rivolto agli assessori competenti "teso a bloccare la proliferazione di nuovi grandi spazi commerciali e volto a proteggere la piccola e media impresa locale".  
"Abbiamo detto stop alla proliferazione della grande distribuzione che ha ormai colonizzato la Sicilia - dice il presidente della Regione, Raffaele Lombardo sul suo blog - Ci sono ancora oggi un sacco di altre richieste di insediamento ma questo distrugge la produzione agricola e alimentare, quella artigianale, il commercio e anche la piccola produzione industriale".    
"La grande distribuzione non si approvvigiona sul territorio ma laddove gli conviene di più massacrando, - osserva il governatore - oltre i produttori agricoli, artigianali, anche i consumatori che comprano a prezzi alti visto che i grandi gruppi industriali riescono a imporre i prezzi quasi in regime di monopolio". "Allora basta con la grande distribuzione e a quella che c'é già chiediamo il coraggio di evitare - conclude - ogni azione portata ad ignorare ed a prendere per il collo e a sgozzare quasi i nostri produttori locali".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati