Palermo, affidato al Brass Group il teatro di Santa Cecilia

Lo ha stabilito la giunta regionale. L'ultima ristrutturazione dell'edificio è del 1853 ad opera degli architetti Carlo Giachery e Giovanni Di Bartolo

PALERMO. La giunta regionale ha approvato lo schema di convenzione per l'affidamento al Brass Group del "Real teatro di Santa Cecilia" di Palermo. La struttura è stata nel tempo più volte ristrutturata tra il XVIII e il XIX secolo, prima della costruzione dei teatri Politeama, Massimo e Biondo, costruiti tutti tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento, era il più importante della città.     
La ristrutturazione più incisiva avvenne nel 1853 sotto la doppia guida degli architetti Carlo Giachery e Giovanni Di Bartolo. Per un periodo venne utilizzato come museo delle cere, e poi venduto nel 1906 alla Società Ferri e Metalli che ne fece deposito e lo svuotò completamente: per questo motivo la costruzione attuale somiglia più ad un reperto di archeologia industriale che ad un teatro seicentesco ed è così che è stato usato negli anni novanta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati