Rifiuti, emergenza finita nell'Agrigentino

Riaprono i cancelli della discarica di Siculiana agli autocompattatori dei 7 comuni serviti dalla Dedalo Ambiente-Ato Ag3 di Licata. La raccolta è stata sospesa per 36 ore

CANICATTI'. Riaprirono oggi i cancelli della discarica di Siculiana (Agrigento) agli autocompattatori dei 7 comuni serviti dalla Dedalo Ambiente-Ato Ag3 di Licata. Canicattì, Licata e gli altri 5 comuni sono  invasi dai rifiuti che si sono accumulati in oltre 36 ore e oggi sarà anche peggio.     
L'intesa è stata trovata nel corso di una riunione che si è svolta a Licata, con la partecipazione anche dei rappresentanti della Protezione civile di Palermo. I comuni anticiperanno con un provvedimento d'urgenza parte del dovuto. A causare la chiusura della discarica di Siculiana (Ag), gestita dalla famiglia Catanzaro, è stata la mancata corresponsione da parte dei comuni consorziati dei canoni mensili alla Dedalo Ambiene-Ato Ag3 e quindi alla ditta Catanzaro che ha così deciso di chiudere i cancelli ai morosi.
Il pesante debito delle amministrazioni morose supererebbe il milione di euro. Canicattì, contrariamente agli altri comuni, ha sempre pagato puntualmente i canoni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati