Ibra: siamo l'attacco più forte d'Europa

L'attaccante svedese del Milan: "Robinho palla al piede è magico, contento di giocare con lui, Ronaldinho e Pato"

STOCCOLMA. Zlatan Ibrahimovic è letteralmente entusiasta di essere finito nel Milan 'brasiliano'. Lo ha detto lui stesso parlando ieri nel ritiro della nazionale svedese, e facendo previsioni di future vittorie.   
"Robinho con la palla al piede è magico - ha detto 'Ibra' - ed è qualcosa che in campo non puoi fare a meno di notare. E' uno dei migliori calciatori del mondo, ma ha ancora fame di titoli e di conquiste. Ha molto da dare al Milan".    
Ibrahimovic ha poi magnificato le qualità di un altro brasiliano, Ronaldinho, raccontando un aneddoto relativo al recente match tra Barcellona e Milan per il trofeo Gamper, vissuto dallo svedese ancora con la maglia 'blaugrana'.    
"Ronaldinho è venuto nello spogliatoio del Barcellona - ha raccontato 'Ibra' - e mi ha chiesto se stavo già con le valigie pronte, perché lui era venuto per portarmi a Milano. Su questo abbiamo scherzato a lungo, e ora sono felice di sapere che giocherò al suo fianco. Che posso dire di lui? Tutti ne conosco ed apprezzano il talento".   
E quando gli hanno domandato di Pato, Ibrahimovic ha risposto così: "Non so se in Europa esista un'altra squadra con così tanta forza e possibilità di scelte in attacco. Se io fossi l'allenatore del Milan non sarei felice, ma molto felice".    
"Da molto tempo il Milan non conquista titoli importanti - ha concluso lo svedese che in rossonero vestirà la maglia numero 11 - ed ora il club ha bisogno di tornare a vincere. Lo farà, perché contare su giocatori del calibro di Pato, Ronaldinho e Robinho è una motivaziopne extra non soltanto per la società ed i tifosi, ma anche per noi giocatori".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati