Caltanissetta, netturbini in sciopero

I lavoratori di Nissambiente hanno proclamato lo stop. Il presidente: "Si passa dalla padella alla brace"

CALTANISSETTA. I netturbini di Nissambiente, addetti alla raccolta dei rifiuti a Caltanissetta,  hanno proclamato uno sciopero, mentre è stata scongiurata la chiusura della discarica di Siculiana, nell'agrigentino. "Si passa dalla padella alla brace - dice il presidente Giuseppe Cimino -. Ho allertato il commissario per l'emergenza rifiuti, Gaetano Vinci, che rappresenta il governo regionale in materia di emergenza rifiuti per sollecitare l'intervento finanziario  adeguato e tale da soddisfare le legittime richieste dei lavoratori che, pur sbagliando nel metodo della protesta che non  si può disconoscere, incide fortemente sulla condizione finanziaria delle famiglie dei lavoratori".         
L'Ato Ambiente Cl1 è in attesa di risposte sui lavori di ampliamento della prima vasca di raccolta della discarica di contrada Martino, nel nisseno. La sua apertura permetterebbe di  ridurre considerevolmente i costi complessivi del servizio di conferimento.     

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati