Milena, minaccia di darsi fuoco: salvata da carabiniere

MILENA. L'intervento del comandante della stazione dei carabinieri di Milena (Caltanissetta) ha scongiurato una tragedia provocata da una donna che avrebbe dovuto sottoporsi ad una serie di accertamenti medici obbligatori di ordine psichiatrico.
La donna, una 40enne di Milena, per sottrarsi al trattamento, si è cosparsa il corpo di liquido infiammabile, quindi ha minacciato di darsi fuoco con un accendino ed una sigaretta, mentre si trovava all'interno della propria abitazione di contrada Masaniello.
È stato l'intervento energico del maresciallo capo Vincenzo Butera, vista l'inutilità dei tentativi di convincerla, ad evitare il peggio. Il sottufficiale ha bloccato la donna a terra, consentendo l'intervento dei sanitari. Ripristinata la sicurezza all'interno della casa, allontanata dall'accendino e dalla sigaretta accesa, la 40enne è stata portata in salvo. La donna è poi stata portata nell'ospedale di San Cataldo per la sottoposizione al trattamento sanitario obbligatorio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati