Quindicenne scomparsa in Puglia: sesto giorno di ricerche

AVETRANA. Sono riprese stamattina, per il sesto giorno consecutivo, le ricerche di Sara Scazzi, la studentessa quindicenne scomparsa ad Avetrana (Taranto) nel primo pomeriggio del 26 agosto scorso.
Anche oggi decine di carabinieri, con l'aiuto delle unità cinofile e della protezione civile, perlustreranno casolari, cave, canali e pozzi di acqua alla periferia di Avetrana alla ricerca della ragazza. Nelle ultime ore si è deciso anche di ispezionare degli immobili mai ultimati alla periferia di Nardò, in provincia di Lecce, che dista pochi chilometri da Avetrana. Diverse persone (parenti, amici e conoscenti) saranno ascoltate nella caserma di Manduria per tentare di ricostruire gli ultimi momenti antecedenti la scomparsa della giovane che frequentava l'istituto alberghiero di Maruggio.
Al momento della scomparsa la ragazzina, alta un metro e 58 centimetri, indossava una maglietta e un pantaloncino rosa e portava in spalla uno zaino nero con all'interno un telo da mare. Sara ha i capelli biondi e gli occhi castani. Ha un fisico esile e pesa circa 40 chili.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati