Gela, disabile perde il cane: non mangia e non dorme più

La madre del ragazzo, un tredicenne, è andata dai carabinieri che hanno iniziato le ricerche dell'animale e promette una ricompensa a chi lo ritroverà

GELA. I carabinieri di Gela sono impegnati in una tanto singolare quanto generosa ricerca di uno yorkshire, un cagnolino da salotto, smarrito da un ragazzo di 13 anni, disabile mentale.
Giuseppe, il giovanissimo proprietario, da due giorni non mangia e non dorme per il dispiacere di non avere più il suo "Dado", come lui stesso aveva deciso di chiamarlo. La madre, disperata, si è recata stamani dai carabinieri "non per denunciare la scomparsa del cane - ha detto la donna al maresciallo Domenico Resciniti, comandante della stazione - ma per fare appello alla proverbiale generosità dei militari dell'arma, perché la aiutino nelle ricerche del cagnolino".     
La signora ha raccontato ai carabinieri che il figlio, prima di conoscere "Dado", "aveva paura di qualsiasi animale, persino delle formiche". Poi, la madre di un altro bambino disabile, di Catania, incontrata nel centro di cura di Troina, in provincia di Enna, gli ha regalato lo Yorkshire e per Giuseppe sono scomparsi timori, fobie e angosce. Paure che purtroppo sarebbero tornate a popolare la sua mente dopo la scomparsa del suo amico fedele. La madre, malgrado le modeste condizioni economiche della sua famiglia, promette una ricompensa a chi riporterà a casa il cane.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati