Evasione fiscale ad Agrigento, incentivi ai dipendenti che scovano i furbi

Il Comune ricompenserà col dieci per cento delle somme recuperate gli impiegati che accertano frodi. Il sindaco: operazione possibile, l'Ici destina parte del gettito al potenziamento degli uffici tributari

AGRIGENTO. Premi agli impiegati che scovano i "furbi". E' l'idea della giunta municipale di Agrigento, guidata dal sindaco Marco Zambuto per migliorare la strategia nella lotta all'evasione fiscale, in particolare dell'Ici.
Il Comune incentiverà i dipendenti col 10 per cento delle somme recuperate da una frode accertata. Un'operazione possibile , visto che come spiega il sindaco Zambuto "una percentuale del gettito d'imposta comunale sugli immobili è destinata al potenziamento degli uffici tributari del Comune".
Maggiori dettagli sul Giornale di Sicilia in edicola oggi (27 agosto 2010).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati