Tessera del tifoso, la protesta degli Ultras

I sostenitori del Catania pronti a disertare il Massimino a oltranza. Mancano gli abbonamenti delle curve

Sicilia, Qui Catania

CATANIA. "Noi ci siamo, ma non ci tesseriamo". Lo striscione esposto dagli ultras catanesi in occasione della presentazione ufficiale della squadra di Giampaolo e riproposto durante il ritiro estivo riassume in modo eloquente la posizione di netto rifiuto alla tessera del tifoso assunta dai sostenitori rossazzurri. I tifosi etnei, in prima linea nella contestazione all'iniziativa voluta dal Viminale, non ci stanno e i dati della campagna abbonamenti non possono che risentirne.
Confermando un trend comune all'intera Serie A, i numeri relativi alle tessere staccate per il campionato 2010-2011 sono in flessione rispetto allo scorso anno: 8.245 contro i 10.668 della stagione precedente. A mancare sono soprattutto gli abbonamenti delle curve, settore che tradizionalmente ospita il tifo organizzato. La campagna non è ancora chiusa e la società del presidente Pulvirenti spera di raggiungere quanto meno lo stesso numero di       abbonamenti del 2009-2010, ma i segnali che arrivano dai club non sono positivi. I tifosi si dicono pronti a protestare a oltranza e, se necessario, a disertare il Massimino.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati