In Slovenia appuntamento con l’Europa

Stasera in Slovenia la sfida contro il Maribor. Rossi: “Chi pensa di aver già passato il turno sbaglia di grosso”

PALERMO. Il Palermo è volato in Slovenia, dove questa sera (alle 20,45) affronterà il Maribor, nel  retour-match dello spareggio utile per entrare in Europa League,  con più di mezza qualificazione in tasca. Il 3-0 dell'andata,  sebbene propiziato dall'espulsione del portiere ospite e la conseguente trasformazione del rigore dell'1-0 da lui stesso  provocato, rappresenta una garanzia assoluta per la squadra di Delio Rossi che, però, non ci sta e lancia un messaggio alla squadra: "Chi pensa di avere già passato il turno, si sbaglia di grosso. Le partite vanno prima giocate, poi si fanno i  conti".     
La superiorità del Palermo, nella sfida del Barbera, è  apparsa schiacciante, ma solo dopo che il Maribor è rimasto in inferiorità numerica: fino ad allora, complice anche la  prestazione poco esaltante del polacco Glik al centro della difesa, Sirigu aveva corso seri rischi. Infatti, in almeno tre occasioni gli sloveni sono andati ad un passo dal gol del  vantaggio, che avrebbe trasformato la prima esibizione ufficiale dei rosanero davanti al proprio pubblico in un Everest da scalare senza le bombole d'ossigeno. Difficilmente domani Rossi confermerà Glik in difesa, dove  invece dovrebbe trovare spazio Munoz, apparso nettamente più  sicuro nel triangolare vinto dal Palermo contro Napoli e  Valencia. L'argentino dovrebbe far coppia con Bovo, ormai completamente ristabilitosi dall'infortunio patito nel periodo  di preparazione.  Dopo l'arrivo a Maribor, il Palermo si è allenato nello stadio Ljudski Vrt, una moderna struttura che può contenere  poco meno di 13 mila spettatori. Niente al confronto dei 30 mila dell'andata. Tuttavia, l'ambiente sarà caldo, caldissimo, domani sera in terra di Slovenia. I tifosi della squadra di Darko Milanic credono in una clamorosa 'remontada' e ci credono  anche i due centrocampisti Bacinovic ed Ilicic (quest'ultimo a  Palermo protagonista di una prestazione formidabile), sui quali il presidente Zamparini ha messo gli occhi nella partita  d'andata. "Di certo avremmo messo la firma su un 3-0 nella partita  d'andata - ha riferito Delio Rossi, nella conferenza stampa  della vigilia - ma adesso dobbiamo voltar pagina. Non dobbiamo pensare a  quanto abbiamo già fatto, ma alla qualificazione ancora da conquistare. Avete visto la Samp? Non bisogna mai essere sicuri  del risultato, finché l'arbitro non fischia. Stiamo lavorando  per diventare una squadra di livello e per fare questo bisogna  dimenticare ogni partita. In ogni caso non bisogna farsi  prendere dall'euforia se si vince o dalla depressione se invece  si è andati incontro ad una sconfitta. Anche da questo si vede  una grande squadra".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati