Palermo, svanisce il mistero della pantera

Parlano dal Cites: "Quella di via Bronte probabilmente c'era davvero, ma forse è stata ripresa dal suo proprietario"

PALERMO. Alla fine, la pantera non c’è. Sarà stato tutto un bluff o forse uno scherzo di pessimo gusto, questo non si sa. Ma rimane un solo dato di fatto: il retrofront di tecnici ed esperti sul felino nero che ha seminato paura nelle calde strade di Palermo, durante questi lunghi e caldi tre mesi estivi.
“Le segnalazioni da via Bronte sembravano verosimili, quella probabilmente era davvero una pantera, ma probabilmente è stata ripresa dal suo proprietario – ha detto Filippo Principato, il responsabile del Cites, nucleo specie protette del Corpo forestale –. Tracce di animali non se ne sono trovate, la pantera si deve pur nutrire, difficile che lo stesso animale sia sopravvissuto per così lungo tempo, e sia poi ricomparso all'altro capo della città”, ha concluso.
Così, termina una telenovela che per tre mesi ha tenuto con il fiato sospeso grandi e piccini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati