Maira: "Inaccettabili i vincoli imposti da Lombardo"

Il capogruppo Udc all'Assemblea regionale siciliana dice: "Nessun partito può impegnarsi così a lungo nel tempo"

PALERMO. "Sembra che il presidente Raffaele Lombardo stia scoprendo le sue carte, anche se non del tutto. Da parte dell'Udc nessuna valutazione potrà essere data alle affermazioni recenti del governatore fino a quando egli non dirà qual è la forma di governo a cui sta pensando e cosa intende fare per affrontare le tante emergenze siciliane". Lo afferma Rudy Maira, capogruppo Udc all'Assemblea regionale siciliana.    
"Sul Lombardo quater - aggiunge - la posizione dell'Udc è sempre stata molto chiara: siamo per un governo che affronti i veri problemi. Ma i patti di legislatura e per le altre legislature sono più che mai impensabili visto che la politica ha una tale velocità che non consente a nessuno di poter valutare oggi quello che potrà succedere nell'arco di otto anni. Ritengo che non vi sia alcun partito che si possa impegnare con un vincolo così esteso nel tempo".   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati