Partanna, omicidio-suicidio: i figli della coppia ai funerali

Sono stati celebrati da padre Gaetano Aiello nella chiesa Madonna delle Grazie: "Non hanno saputo superare le difficoltà" ha detto il prete

PARTANNA. "Facciamo un minuto di silenzio per chiedere al Signore di accogliere le anime di questi due fratelli che in vita non hanno saputo superare le difficoltà. Preghiamo anche per i figli perché il Signore dia loro la forza di andare avanti e a noi di aiutarli nel loro camminò. Lo ha detto questo pomeriggio padre Gaetano Aiello nella chiesa Madonna delle Grazie celebrando i funerali di Giovanni Riccobono e della moglie Carmela Scimeca che l'uomo ha ucciso a coltellate domenica sera nella loro casa di via Trieste a Partanna, nel Trapanese, prima di togliersi la vita gettandosi dal ponte della Statale Castelvetrano-Sciacca.    
In chiesa gli anziani genitori di Carmela Scimeca e i figli di 19 anni e 15 anni della donna sedevano da un lato, i parenti di Giovanni Riccobono hanno preso posto dall'altro. A stemperare la tensione, durante lo scambio del segno della pace, l'abbraccio che i due orfani hanno scambiato con gli zii e altri parenti paterni ai quali si sono riavvicinati in questo momento di grande dolore dopo avere trascorso gli ultimi due giorni dai nonni materni, a Montevago, nell'Agrigentino, dove sarà portata la salma di Carmela Scimeca.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati