Palermo, la Cala da recuperare

L'insenatura della Cala rappresenta il cuore di Palermo,da qui è nata la nostra città. Trascurata a lungo, ora mostra acque trasparenti perché furono ripuliti i fondali e dirottati gli sbocchi fognari che ci riversavano la melma. Adesso da mesi ci sono lavori in corso, il progetto "Waterfront", consultabile in rete, mostra un etereo ponticello pedonale che si adagia leggero sull'orlo della banchina. Ma la realtà dei lavori in corso è un’altra: una specie di muraglia cinese taglia e chiude la banchina, prima percorribile, in un’apoteosi di cemento e pesantezza. I gradini, che nel progetto in rete, portano sulla banchina, nella realtà finiscono a 2 metri dalla strada, affiancati da muri di cemento. Ho provato a chiedere informazioni all'assessorato del centro storico, al quale la culla di Palermo dovrebbe appartenere, ma è l'ente porto responsabile di questi lavori. Sono preoccupato per uno dei punti più magici della città, che merita attenzione e delicatezza.
Stephan Heinzmann, Palermo

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati