Sbarco di clanestini a Lampedusa

Sono sedici gli extracomunitari fermati su una barca in legno a cinque miglia a sud dell'isola. Dicono di essere tunisini

LAMPEDUSA. Sedici extracomunitari, che dicono di essere tunisini, sono stati fermati su una barca in legno a cinque miglia a Sud di Lampedusa da una motovedetta della guardia di Finanza.
I migranti sono stati accompagnati nel centro di prima accoglienza dell'isola che da circa un anno è chiuso perché gli extracomunitari venivano portati direttamente nelle strutture della Sicilia o di altre regioni. A causa delle avverse condizioni meteomarine i migranti non sono stati trasferiti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati